Feroce.

Mi hanno sempre detto tutti che non sorrido mai, anche se sono molti i momenti in cui qualche motivo per sorridere lo avrei. Magari sorrido dentro pensando di farlo anche fuori, ma in realtà ho su la stessa ghigna della maggior parte del tempo. Quella che sembra voglia uccidere qualcuno o abbia appena seppellito una cucciolata di labrador sgozzati nel cortile di Cisanello.
In realtà magari sono anche tranquilla e soffro solo di resting bitch face syndrome, o non so che. Vorrei tornare me stessa e riavvicinarmi un po’ a quella ragazza che viveva d’ideali e birra scadente, e dico “birra scadente” perché citare la tequila pare quasi sconveniente.
Vengo da un passato strano, io. Sono piena di “ma”, di “se” e di “forse” che mi abitano dentro, ma fuori cerco di mostrarmi inarrestabile. Un panzer, mi sono auto-definita.
Solo che questi volti, queste pelli screziate e a volte marezzate, queste ossa che spuntano, queste lacrime e questo cielo breve non so se riesco a leggerli, nemmeno a elaborarli, forse capirli.
E allora cosa ceppadiminchia dovrei sorridere?
Dovrei sorridere di fronte alle vite spezzate, ai giorni vuoti, allo sfruttamento, alla rabbia che provo ogni momento?
Dovrei sorridere di fronte al fatto che mi sento profondamente infelice e in qualche modo castrata da qualcosa d’invisibile? Dovrei accettare inquietudine, ansia, dolore cronico e via dicendo e nonapprofondiamoperchéperlamordiddio?
Quella ragazza non me la ricordo più e mi manca da morire. La cerco in fondo allo specchio, a volte la chiamo ma non mi risponde e la prenderei a testate perché se n’è andata. Che male c’era a restarmi vicina ancora un po’?
Perché non me lo spiega come si ride, come si piange, come si fa a sentire il cuore stracolmo, e come soffrono i pazienti? Lei sapeva tutto. Era così sicura e convinta della sua vita e delle sue possibilità che avrei tante domande da farle.
Dove cazzo è finita?
Sento una feroce voglia di stanarla, prenderla a legnate, poi abbracciarla forte e pregarla di tornare da me, perché non ce la faccio a stare senza di lei.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...