Affetto + Mannaggiatté

Non ha mai detto una parola di più di quante ne fossero necessarie per dirimere una questione seria. I suoi discorsi seri sono di una linearità e di una semplicità sconvolgenti senza per questo risultare puerili o stupidi dal punto di vista del ragionamento e del valore del pensiero. Perché il suo valore può spessissimo essere messo in dubbio, ma questo lo sa e per qualche motivo che tuttora non capisco, gli va bene così.
Anche se ci vedo veramente poco, lo riconosco da come cammina e da come sta in piedi fermo, lo riconosco da 200 metri di distanza perché la sua camminata fa parte di quell’insieme di gestualità a caso che, inspiegabilmente, mi piacciono un sacco.
Spesso si mostra eccessivamente, e lo fa in modi che nessuno sceglierebbe per piacere agli altri.
Ma piace lo stesso. Perché, mischiate alla finta spacconaggine e alle battute di dubbo gusto, possiede una dolcezza innata e una gentilezza tutta sua. E mille altre cose che chissà dove le tiene per la maggior parte del tempo.

E, ecco, io sento un affetto incredibile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...