Fashion victim? Fanculo.

A me, della moda, non me ne frega assolutamente niente.
Tempo fa bisticciando su Facebook con una delle blogger che seguo più assiduamente e che stimo molto ho sostenuto strenuamente la tesi che essere fashion victims ed avere buon gusto sono due cose ben diverse.
Parliamoci chiaro: io sono l’antimoda. Al primo anno di liceo fui derisa e sbeffeggiata per le mie Converse nere semplici semplici. Due anni dopo ce le avevano TUTTI.
Mi sono sempre rifiutata d’indossare le scarpe con la punta e sempre mi rifiuterò. Ho pure letto che sono tornate in voga, e mi si prospetta la stessa problematica del 2006: non troverò MAI un paio di decolletées tonde, per non parlare delle ballerine. TRAGEDIA.
E poi, e poi… Leggendo la blogger di cui sopra mi sono resa conto che citava spesso una certa Chiara Ferragni.
Reazione mia: “Macchicazzosarà C.F.? Eppure l’ho già sentita nominare, mi pare su qualche rivista che ho letto dal parrucchiere… Forse una stilista? Una modella? Una velina? Boh…”
Googlo e… Sti grandissimi, immensi cazzi.

Questa è Chiara Ferragni:

Ho volutamente messo una foto nella quale non indossa niente di che ed è abbastanza acqua e sapone per far notare quanto il suo viso sia bello e particolare. Non è la bionda occhi azzurri scontata, ha dei lineamenti splendidi e qualcosa fra le guance e gli zigomi che la rende unica.
Voglio un viso così. Il fisico è altrettanto perfetto, ma si sa che preferisco le donne più formose.
Anyway.
Per trovare altre tremila foto basta entrare sul suo blog.
In parole povere questa ragazza che fa?
Studia Giurisprudenza, disegna scarpe, mette le foto su ‘sto blog che riceve migliaia di visite giornaliere da tutto il mondo, fa la modella e sostanzialmente ha Hit Girl stile Serena Van Der Woodsen de noartri. Ma pare per niente scema dato che per abbinare col suo gusto ci dev’essere un barlume d’intelligenza, e poi che diamine, studia Ius! Non può essere una capra.

Detto ciò, questa ragazza è una sorta di guru della moda: a me NON piace il modo di vestire sempre perfetto ed impostato, della serie “ci ragiono tre ore anche se devo andare a fare la spesa e mi metto le sneakers”. NON mi piace il fatto che si spendano tanti soldi in borse ed accessori, ma ognuno fa come vuole. E magari, se i soldi ce li avessi, li spenderei anch’io così…
[NO, ma tralasciamo…]
Però devo dire che è un’opera d’arte. E’ splendida e ha un gusto incredibile DI NORMA.
E fin qui è la scoperta dell’acqua calda, ma una cosa la devo dire: la moda è una cosa tremendamente cretina. E’ sempre stata e resta una cosa profondamente IDIOTA.

Motivo l’affermazione: può una persona normare indossare un outfit come questo?
No ciccia, te lo dico io, il concetto è semplice.
O SEI FIGA COME LA FERRAGNI, O SEMBRI UN CATAMARANO CON LA VELA FOSFORESCENTE. E non c’è Cristi.
Però siccome la Ferragni c’ha il vestito fluo me lo compro pure io, chissà che non diventi fAiga come lei.
Voglio dire che la Ferragni PUO’ perché è così, ma obiettivamente il vestito è orrido, orrido oltre ogni misura.
Questa storia della “dittatura del buongusto” che anche la Zit sbandiera a destra e a manca NON sussiste. E’ un mix fra bellezza fisica oggettiva, dignità e self confidence che fa la persona di buon gusto.
Ed è oggettivo. Poi che la Ferragni oggettivamente possa indossare anche un Rotolone Regina ed essere ‘na fregna mostruosa ci siamo, ma siamo obiettive. Suvvia.

Oppure quando s’è messa una specie di giacca da quarterback smisurata e stivali semplici semplici col tacco e un magliettone. A me mi arrestano se vado in giro così, ce ne rendiamo conto?
La tesi è che può farlo perché è figa, e noi dietro come i pecoroni a indossare minishorts e stivaloni coi buchi della cellulite che paiono trafori del Frejus uno accanto all’altro.
Non è moda. E’ che potresti metterti anche un accappatoio addosso e saresti gorgeous ugualmente.

Che poi tra l’altro pare che la ragazza se la tiri assai a quanto dice questo blogger.

Niente, volevo solo chiarire che vivo un perenno conflitto interno fra l’apprezzamento per la bellezza ed il gusto e il mio essere sempre e comunque non conventional… Che dire. Dualismi.

E poi Chiara? Suvvia! Fa un freddo che si scianguina anche se siamo quasi a giugno, quei sandalini sai dove puoi metterteli? E gli shorts, e le gonne… Splendida davvero, ma intanto è lì che mòre dal freddo. La mia mente contadinotta radical chic ‘ste cose non le concepisce.
E poi Chiara? Se non si fosse capito penso che tu sia DAVVERO SPLENDIDA ED INTELLIGENTE, ma non serve che me lo dica tu d’inseguire i miei sogni e quella fracca di banalità che hai pubblicato il 24 maggio, perché ‘ste cose le sappiamo tutti. E sappiamo anche che tu hai avuto MOLTA FORTUNA insieme alle tue impagabili doti. Molte ragazze come te isneguono i sogni e ci credono, ma è anche vero che “una su mille ce la fa”, e molte sono davvero meritevoli… Insomma, mi è sembrata un po’ una sviolinata.

Forse dovrei comprarmi un paio di quelle zeppe della Ferragni però.
Per quando faranno 30°C e non prima, però.

A meno che non si paghino in reni e primogeniti.
Cosa che NON SO perché a me, come ho detto, fondamentalmente non me ne frega una mazza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...