Sta ragazza qui è un po’ acidella.

Insofferenza atto I:
Penso che il livello di dolcezza e pucciosità dei cani rientri nella lista di cose delle quali non potrebbe fregarmi di meno. M’inquieti. Si, m’inquietano i maniaci degli animali, per non parlare degli animalisti. Ma ci passi le giornate ad uppare le foto del tuo cane/gatto/cardellino su Facebook? Di mattina “buongiorno” con la foto del gatto/cane/cardellino con espressione che Giurato ce l’ha più intelligente, la sera “buonanotte” con l’immancabile immagine della bestiolina acciambellata sul divano.
E poi le foto in cui te la slinguazzi, la povera creatura, non si posson proprio vedé.
Poi mi chiedi come mai non ti metto mai mi piace.
COME MAI NON TI METTO MAI MI PIACE?
Ma ci sei o ci fai?
E poi il MIO gatto era la cosa più meravigliosa dell’universo, tutto il resto è noia. Ecco.

Insofferenza atto II:
Per la serie “mallaggenteèscema?” ripropongo per l’ennesima volta l’annosa questione del cazzomimetto magistralmente esposta nel blog della Zit.
Con particolare riferimento al fatto che non posso umanamente trascorrere un quarto d’ora di fronte all’armadio in mutande quando tutto quello che devo fare è portare le mie stanche membra al Pacinotti. Cio, non sta venendo la Regina in visita. Devi andare in aula studio, santo cielo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...